Codice Etico

cropped-sh_134496833_LAUREA-CAPPELLI-e1442309207325.jpg

codice etico dolphin language services

Il 4 luglio 2001 è entrato in vigore il Decreto Legislativo n. 231 dell’8 giugno 2001 (“decreto”) che reca disposizioni concernenti la “disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica”.

Sulla base di quanto disposto dal decreto, un ente può essere ritenuto responsabile in relazione ai reati elencati nel decreto medesimo, se commessi o tentati nell’interesse o a vantaggio dell’ente stesso da uno o più dei seguenti soggetti:

> persone fisiche che rivestono funzioni di rappresentanza, amministrazione, direzione dell’ente o di una sua unità organizzativa dotata di autonomia finanziaria e funzionale, nonché da persone che esercitano, anche di fatto, la gestione ed il controllo dell’ente stesso

> persone sottoposte alla direzione o alla vigilanza di uno dei soggetti di cui al punto precedente.

In conseguenza a quanto fin qui brevemente illustrato, Dolphin Language Services Srl, al fine di assicurare condizioni di liceità, trasparenza e correttezza nella conduzione delle proprie attività, e nella volontà di prevenire la commissione dei reati presupposto indicati nel decreto, ha ritenuto necessario e conforme alla propria politica adottare, per l’intero complesso delle attività svolte, un modello di organizzazione, gestione e controllo conforme alle prescrizioni del D.Lgs. 231/2001.

Tale Modello è costituito da un complesso organico di principi, regole, procedure, schemi organizzativi e connessi compiti e responsabilità, funzionale alla realizzazione ed alla diligente gestione di un sistema di controllo e monitoraggio finalizzato a prevenire la commissione, anche tentata, dei reati previsti dal D.lgs. 231/2001.